Nell'estate del 1986 a Numana conoscemmo una simpaticissima coppia di milanesi.
Facemmo subito amicizia e cosė quando le vacanze finirono dicemmo loro:
Perchč sulla strada del ritorno non vi fermate qualche giorno a Bologna da noi?
Detto fatto
:-))))
Quando arrivammo, insieme, la casa era una casa che era stata chiusa per 3 settimane...
con l'aggiunta di valigie, sporte e sportine ovunque...
insomma non era il massimo dell'accoglienza...
ma che importava???
Il piacere di continuare a stare insieme fu pių forte di tutto.
I miei genitori non c'erano, ma mia madre aveva provveduto, prima di partire,
a riempirmi il freezer di ogni ben Dio preparato da lei.
Cosė...appena arrivati a casa...aprii il freezer ed invitai i miei nuovi amici a scegliere cosa avrebbero voluto mangiare a cena.
E loro tra le altre cose scelsero le polpette.
Quando lo dissi al telefono a mia madre...
Lodovisca. sei matta???
Non si offrono mai le polpette agli ospiti!!!
Mamma, intanto le hanno scelte loro, e poi mi dici perchč non si possono offrire???
 
Perchč in genere le polpette vengono fatte con gli avanzi cotti o crudi di vari tipi di carne...
Ma tu non le fai cosė, ho visto che compri la carne e poi la macini tu...
 
Io...ma questo gli estranei non lo sanno...
Mamma, va' tranquilla...le hanno divorate gustandole moltissimo!!!
:-)))))

Vi ho raccontato questo piccolo aneddoto per presentarvi le
 
Polpette della mia mamma
 
 
Ingredienti per una 50ina di polpette
 
1 kg. di scanello macinato
(č la stessa carne che si usa per il ragų alla bolognese)
5 uova intere (bianco e rosso)
2 etti di parmigiano grattugiato
1 confezione di pane da toast (16 fette)
2 tazzine e mezzo di latte
4 cucchiaini (abbondanti) da caffč di sale fino
Pepe
1 spicchio di aglio
Abbondante olio per friggere
 
 
 
 
Togliere la crosticina laterale alle fette di pane
 
 
 
Sbriciolarle il pių finemente possibile con le mani.
Si potrebbe usare anche il pane vecchio grattugiato,
ma con il pane da toast le polpette risulteranno pių morbide...e pių buone
 
 
 
Unire al pane il parmigiano grattugiato, amalgamando bene il tutto.
 
 
In una ciotolona sbattere le uova unitamente al sale, al pepe
e all'aglio tagliato il pių finemente possibile.
 
 
 
Unire poco per volta la carne, il pane e formaggio, alternando i vari strati
in modo che il composto sia il pių uniforme possibile.
Aggiungere un po' per volta il latte.
 
 
 
Formare le polpette che non devono essere nč troppo grandi nč troppo piccole
e, possibilmente, tutte della stessa grandezza.
 
 
 
Friggere a fiamma alta in abbondantissimo olio di semi.
Ci vorranno circa 6/7 minuti di frittura per una decina di polpette
 
 
 
Scolarle, metterle nella carta da cucina e poi...
 
 
...buon appetito
:-))))
Leyla
 
P.S.
Vi starete chiedendo perchč ne ho preparate cosė tante.
Ma č logico...
le ho congelate
:-))))
Credetemi sono buonissime anche da congelate.
Fino a poco tempo fa, quando le scongelavo le mettevo in un sughetto al pomodoro
e le mangiavamo cosė.
Ora, invece, (l'ho scoperto per caso da poco) se le voglio gustare come quando sono appena fatte,
basta prenderle dal freezer all'ultimo momento e metterle nel forno a micronde per pochi minuti.
Credetemi...non dico che sembra che siano state appena fritte...ma quasi.
Provare per credere
:-)))))))