Trama
 

L'anziano agente immobiliare Frank Harmon, divorziato, superficialmente legato ad una donna, Betty, che però sta per lasciarlo poiché si sposa, concede un passaggio in auto ad una giovanissima orfanella, Edith Alicia Breezeman, che si fa chiamare Breezy. Dovrebbe essere un'ospitalità di pochi minuti, diventa invece di giorni, poiché la ragazzina si installa nella villa in cui il burbero Frank vive solo sulle colline di Hollywood. Un giorno, quando Breezy gli confessa di amarlo, Harmon cede al sentimento e all'attrazione fisica per lei; poi, suggestionato dai discorsi di un amico e dalla disapprovazione del suo ambiente sociale, egli tronca bruscamente l'idillio. Un colloquio con Betty, però, rimasta vedova dopo non più di una settimana dalle nozze, gli fa comprendere che «un minuto felice a volte può valere tutta una vita». Per cui si riprende Breezy, anche se entrambi sanno che prima o poi il loro legame cesserà davvero per sempre.

 
 
 
 
E' una delicatissima storia d'amore portata sullo schermo da Clint Eastwood, nel 1973.
L'hanno data in TV l'altra sera su Rai 3 ad un orario impossibile.
Ho iniziato a guardare il film solo perchè tra gli interpreti c'era William Holden...non era certo il William Holden del "Mondo di Suzie Wong" (1960), nè tanto meno quello de "L'amore è una cosa meravigliosa" (1955).
Gli anni che dimostra sono molto più dei 55 che aveva nel 1973...ma William Holden, per me, rimane sempre William Holden :-))))
Prima di addormentarmi sono riuscita a vedere le scene iniziali dove si delineavano i due personaggi principali:
 
lui, Frank, maturo signore, che trascina da anni un blando amore, nella cui vita, un'ignara mattina, irrompe Breezy giovanissima ragazza hippy che vive alla giornata.
S'incontrano perchè lei praticamente lo costringe a dargli un passaggio in macchina.
Da qui l'incontro/scontro di due mondi agli antipodi.
L'esistenza di entrambi viene completamente sconvolta, quando scoprono che un tenero sentimento sta nascendo tra loro.
 
.....
 
Poi mi sono addormentata, per risvegliarmi quasi alla fine del film.
.....
 
I due sono insieme al cinema e mentre Breezy, come tutti gli adolescenti di ieri e di oggi, fa rifornimento al bar di pop corn e coca-cola, Frank viene avvicinato da un gruppetto di amici suoi coetanei, che intuiscono il legame che li unisce.
Il giorno dopo Frank in palestra incontra uno di questi amici che anzichè fargli la solita filippica, furbescamente gli dice:
Sapessi come ti invidio...
Come vorrei avere anche io il tuo coraggio...
Ma poi penso a cosa direbbero gli altri di me...che sono come minimo un pazzo...se non peggio...
Penserebbero che me la faccio con una che potrebbe essere mia figlia, se non addirittura mia nipote...e così...desisto...
Frank capisce l'antifona e, con la morte nel cuore, lascia Breezy.
Passa giorni e giorni di disperazione assoluta, finchè decide che "un minuto felice a volte può valere tutta una vita".
Va a cercare Breezy la quale lo riaccoglie tra le sue braccia.
 
Bellissima la scena finale dove i due innamorati ritrovatisi stanno passeggiando abbracciati lungo una spiaggia.
Ed è qui che si "vede" tutta la differenza di età che c'è tra di loro.
 
Frank
Non m'importa niente...viviamo questo amore...magari durerà un anno...
come dire...fosse SOLO per il brevissimo arco di tempo di un anno...questa felicità voglio viverla.
Al che Breezy ribatte
Un anno??????
con un tono di voce che significa...COSI' TANTO???? MA LO SAI QUANTO E' LUNGO UN ANNO????
 
Già...bella domanda...ma quanto è lungo un anno?
Leyla
 
Bologna, 16 Novembre 2006
 
 
 
 
 
 

Indietro

 
..